venerdì 11 aprile 2014

QUESTIONI DI CALCIO - Ennesima magia di Pirlo, la Juve batte il Lione 2-1 e vola in semifinale. Video


La Juventus parte nel migliore dei modi, dopo solo quattro minuti Tevez conquista un calcio piazzato dal limite. Sul pallone va Pirlo che da quella posizione è una sentenza, Juventus avanti 1-0. Alla distanza il Lione risorge e prende il pallino del gioco, prima Tolisso poi Lacazette creano scompiglio in area e ci vuol un bel volo di Buffon per chiudere su Gonalons. Sugli sviluppi di un corner arriva la rete del pareggio francese, palla che arriva in area a Briand che di testa gira in porta molto angolato dove Buffon non arriva. Squadre che vanno al riposo sul punteggio di 1-1 e discorso qualificazione ancora in bilico.

Nella ripresa la Juventus prende il sopravvento sul Lione e trova la rete della vittoria grazie a Marchisio. Il tiro caparbio da lontano del centrocampista trova la deviazione di Umtiti che spiazza il proprio portiere. I bianconeri si sono limitati a controllare gli avversari che non hanno saputo trovare la rete che gli avrebbe permesso di portarsi avanti nel doppio scontro. La squadra di Conte raggiunge agevolmente le semifinali di Europa League grazie alla solita punizione di Andrea Pirlo e all'ottimo Marchisio. Inutile la rete della speranza francese marcata da Briand. A seguire i video del match.

(pubblicato su IBTimes)

di Cristian Amadei

giovedì 10 aprile 2014

E lo rese speciale... - Il giovane talento Daniel Da Silva. Video


In questi giorni è emerso un nuovo nome per il futuro della Roma, Sabatini sta trattando il baby talento Daniel De Silva (17). Il giovane australiano è nativo di Perth e gioca con la squadra della sua citta, il Glory, in serie A australiana. In questa stagione ha collezionato 8 presenze ed è un componente della nazionale australiana under 20 (3 presenze, 1 gol). In carriera ha collezionato inoltre altre 7 presenze e 2 gol con le giovanili dell'Australia. 

Il suo cartellino vale al momento circa mezzo milione di euro, con il contratto in scadenza nel 2015, ma il Perth Glory chiede per lui circa 2,5 milioni. Lo ha reso speciale il debutto in massima serie ad appena 15 anni (un record in Australia) ed oltre al suo ruolo naturale di trequartista, può adattarsi a giocare sia come ala destra che sinistra. La trattativa è in stato avanzato e già dalla prossima stagione potrebbe sbarcare a Trigoria. Date un occhiata ai video delle sue giocate qui di seguito.

(pubblicato su IBTimes)

di Cristian Amadei


martedì 8 aprile 2014

WEEK-END +24 - Il Milan espugna Marassi 1-2, ma quanta fatica. VIDEO


Buon avvio dei rossoneri, che prendono in mano il match e si rendono pericolosi in area rossoblu. Al ventesimo da un'azione personale di Taarabt arriva il vantaggio. Si invola verso l'area centralmente, porta il pallone sul destro e incrocia un diagonale imparabile sul palo lontano, Milan avanti 0-1. Alla distanza esce il Genoa e diventa padrona del campo. Bertolacci va due volte alla conclusione dalla distanza rendendosi pericoloso. Fetfatzidis diventa una spina nel fianco dei rossoneri e la sua rapidità crea parecchi problemi. Gilardino viene chiuso all'ultimo in corner, così come De Jong in area è chiamato agli straordinari su Sturaro. Ottimo Genoa nel finale della prima frazione che avrebbe meritato il pareggio, ma il risultato all'intervallo è di 0-1 in favore dei rossoneri.

Nella ripresa il Milan espugna Marassi grazie alla rete nella rirpesa di Honda, la prima in serie A. Nel momento migliore di un Genoa mai domo, il giapponese colpisce in contropiede mettendo la palla in rete con un soffice cucchiaio 0-2. Il Genoa non si perde d'animo insiste a giocare fino all'ultimo istante, cercando il gol con abnegazione. Un Genoa a tratti entusiasmante trova la rete dell'1-2 grazie a Motta, sugli sviluppi di un corner, e costringe il Milan ad aver paura fino all'ultimo minuto. Gli uomini di Seedorf però non mollano e proteggono il vantaggio portando a casa la terza vittoria di fila, che permette ai rossoneri di restare in scia Europa League. A seguire i video del match.

(pubblicato su IBTimes)

di Cristian Amadei

 

venerdì 4 aprile 2014

QUESTIONI DI... - Europa League, la Juventus batte 0-1 il Lione con gol di Bonucci.VIDEO


Una prima frazione di gara equilibratissima. Non ci sono spazi per manovrare in un centrocampo foltissimo e intasato. Due palle gol importanti per parte. Tevez di testa in avvio non trova lo specchio da distanza ravvicinata. Poi ancora sui piedi di Tevez un'ottima occasione, ma il portiere del Lione è riuscito a chiudere in uscita bassa. Per il Lione la prima occasione sui piedi di Malbranque che però ha trovato gli ottimi riflessi di Buffon sulla sua strada. Sugli sviluppi del sussueguente corner, Briand prova il pallonetto da due passi, ma la palla finisce alta di pochi centimetri. Squadre che vanno al riposo sullo 0-0.

La Juventus espugna nella ripresa lo Stade De Gerland. La rete della vittoria sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il pallone centrato da Pirlo genera una mischia, dopo un paio di tocchi arriva a Bonucci sul secondo palo, che scaraventa il pallone in rete per l'1-0. La Juventus nella ripresa aveva alzato il suo baricentro, gli innesti di Giovinco e Vucinic avevano portato dinamismo alla manovra. Il gol era nell'aria ed è giunto meritato nel momento di maggiore spinta bianconera. In almeno due occasioni Vucinic ha sprecato malamente davanti alla porta la possibilità di realizzare il vantaggio. Nella seconda frazione la Juve vince ai punti e porta a casa questo 0-1 che concede due risultati utili su tre, fra sette giorno allo Juventus Stadium. A seguire gli highlights del match.

(pubblicato su IBTimes)

di Cristian Amadei

mercoledì 2 aprile 2014

Ciak si Gi...mmi - Capitano mio capitano

Botte da orbi: check. 

Svariate bellone che menano come , se non più , degli uomini: check. 
Eroismo all'ennesima potenza con immancabile martirio dell'eroe: check. 
Un pizzico di ironia ma non troppa perché Capitan America è un eroe notoriamente contrito: check. 
Qualche spolverata di riflessione politica sulla società odierna giusto per far vedere che non è un film solo botte ed esplosioni: check. 

Bene, gli ingredienti per un cinefumettone moderno e piacevole ci sono tutti, inforniamo per due ore ed ecco qui bello e pronto Capitan America, il soldato d'inverno. Che dire, il primo film del più patriottico degli eroi Marvel aveva quel nonsoché in più di essere ambientato nella seconda guerra mondiale. Del resto riprendeva le gesta del fumetto, nato proprio nel periodo bellico ed infatti la prima leggendaria copertina rappresentava Capitan America che tirava un destro nei denti di Hitler! 

Questo secondo capitolo presenta la vita di Steve Rogers dopo essere stato ibernato dai tempo della seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri in cui è stato scongelato. Ed una delle parti più interessanti del film è proprio il risvolto psicologico di una persona che ha combattuto e si è sacrificata durante la seconda guerra mondiale in nome della libertà ed ora si trova a dover fare i conti con quello che ci hanno fatto le nuove generazioni di questa libertà. 

Del resto il mondo di oggi non è certo quello che si aspettavano i ventenni del 1945. Purtroppo questo aspetto del film è appena accennato, il resto è la trama, ben sceneggiata ma un pò troppo scontata in cui il capitano dovrà affrontare gli immancabili terroristi decisi ad impadronirsi del mondo intero. Consigliato per chi vuol farsi due ore di relax guardando un film ottimamente confezionato, dagli effetti speciali alla recitazione all'immancabile colonna sonora gloriosa più che mai. Non rimarrà certo nella storia dei migliori cinefumetti ma tiene alta l'attenzione sul filone supereoistico che attualmente è quello che fa più girare più soldi dalle parti di Hollywood. 

Vi aspetto per la prossima recensione and take care! 

di Gimmi Cavalieri

martedì 1 aprile 2014

QUESTIONI DI CALCIO - Finisce 2-2 tra Livorno e Inter, rimonta livornese al Picchi.VIDEO


Nella prima frazione di gioco parte bene il Livorno che in almeno due occasione si presenta davanti ad Handanovic pericolosamente. Alla distanza esce l'Inter che non ha avuto fretta e con tranquillità ha impostato la manovra per portarsi in vantaggio. La prima rete del match coincide con la prima rete nerazzurra di Hernanes, che al 37esimo sblocca il risultato con un bel destro in area, dopo un errato controllo di Icardi. Il raddoppio arriva allo scadere grazie a Palacio, che al volo di prima intenzione realizza imparabilmente su cross di Jonathan, dopo una manovra avvolgente dell'Inter.

Il Livorno risorge nel secondo tempo e recupera lo svantaggio. Paulinho realizza un eurogol che ridona fiducia e coraggio ai livornesi. Una volta riaperta la gara è bastato un erroraccio di Guarin per far volare Emeghara verso la porta nerazzurra per realizzare il pareggio. Un Livorno grintoso che non ha mai smesso di crederci e che guadagna un punto prezioso nella lotta salvezza. Finisce 2-2 all'Armando Picchi, gioia Di Carlo, furia Mazzarri. A seguire i video del match.

(pubblicato su IBTimes)


di Cristian Amadei

 

lunedì 31 marzo 2014

WEEK-END +24 - Giocatore salva la vita in campo al capitano avversario.VIDEO


Era il ventiduesimo minuto della sfida tra Dnipro e Dinamo Kiev, massima serie del calcio ucraino, squadre ancora sullo 0-0. Un intervento del portiere del Dnipro, Denis Boyko in presa alta, finisce per travolgere il capitano della Dinamo Gusev che dopo una fortissima ginocchiata al volto crolla a terra privo di sensi. Kankava del Dnipro capisce subito la gravità della situazione, si lancia sul collega "avversario" e riesce a impedire il soffocamento tirando fuori la lingua dalla bocca di Gusev.

Poco dopo giungono anche i soccorsi dallo staff medico, Gusev riprende i sensi. Viene subito condotto in ospedale, dove riporterà un forte trauma cranico, la mascella lesionata e un dente rotto, ma grazie al miracoloso intervento del calciatore avversario è ancora vivo. Per la cronaca la garà terminerà con la vittoria per 2-0 del Dnipro, grazie alla doppietta di Matheus.

(pubblicato su IBTimes)

di Cristian Amadei